Il saponi delle donne del Burkina

Pubblicato da info@coopcolibri.it il

Nelle Botteghe Colibrì sono arrivati nuovi saponi artigianali dal Burkina che profumano di speranza. Quella delle 15 donne di Dinderessò, villaggio a 20 Km da Bobo-Diuoulassò, dove da cinque anni l’associazione Kolon Kandya Italia Onlus ha creato un saponificio.

I saponi sono realizzati a mano con ingredienti naturali (olio di cocco, baobab, karitè …) e confezionati nelle caratteristiche stoffe locali.

15095544_812291492245324_5828955546413684993_nDinderessò è un villaggio di circa 1000 abitanti di etnia Bobo.  Ad oggi non esistono né rete idrica, né rete elettrica. Il villaggio vive di un economia rurale basata su un’agricoltura di sussistenza (miglio e mais) e sull’allevamento.

Le donne sono l’asse portante della vita economica e sociale, lavorando dentro e fuori casa.
Su loro richiesta, l’associazione Kolon Kandya ha creato su un terreno donato dall’assemblea del villaggio, un saponificio artigianale, loro grande speranza per un futuro migliore, specie per i figli.

Grazie al saponificio, le donne non sono più costrette a cercare impieghi saltuari che spesso le portano a donne burkina sapone artigianalevivere di piccoli commerci, in particolare carbone e legna da ardere (altamente dannosi per l’ambiente).

Attualmente sono impiegate 15 donne che riescono a sostenere le loro famiglie (all’incirca di una decina di persone ciascuna).

La vendita del sapone contribuisce a finanziare anche le attività di coesione sociale legate ai progetti, come lo spazio in affitto nella vicina città di Bobo-Dioulassò dove si svolgono attività per bambini e ragazzi: laboratori sportivi, artistici (scuola di percussioni, laboratori di colore), sostegno contro la dispersione scolastica e borse di studio.