La trasparenza dei prezzi: cosa c’è dietro l’etichetta

Pubblicato da info@coopcolibri.it il

La trasparenza del prezzo e il sostegno ai produttori sono tra i criteri fondamentali del commercio equo e solidale. La Cooperativa sociale Colibrì, che gestisce cinque Botteghe a Cuneo, Borgo San Dalmazzo, Fossano, Saluzzo e Mondovì, con questo articolo vuole spiegare perché dal primo luglio i prezzi di alcuni prodotti Altromercato hanno subìto aumenti o diminuzioni.

Altromercato, il principale importatore italiano di prodotti equosolidali, ha infatti puntualmente informato le Botteghe di queste variazioni che ruotano attorno a motivazioni di tipo geopolitico e socio-economico.

Ad esempio, per quanto riguarda lo zucchero di canna Mascobado prodotto nelle Filippine, l’incremento del prezzo è causato dall’aumento dei costi locali quali gasolio, packaging e tasse, conseguenza della dittatura vigente nel Paese. In India, i diversi scioperi avvenuti nel 2018 hanno bloccato le attività economiche per mesi, causando l’impennata dei prezzi del . Si prevedono variazioni di prezzo anche per il proveniente dallo Sri Lanka, per effetto dell’aumento dei costi degli imballaggi e del cambio di valuta meno favorevole. Quest’ultimo ha provocato fluttuazioni anche per il prezzo del riso, il cui mercato a livello internazionale è minacciato dal forte interesse da parte della Cina che sta assorbendo ingenti quantità di prodotto e spingendo i prezzi al rialzo. 

In alcuni casi l’incremento, come per il caffè, è la conseguenza di misure protezioniste attuate dai governi dei Paesi produttori. Nonostante il basso prezzo a livello di Borsa, trattandosi per molti di essi di un vero e proprio pilastro economico, alcuni governi hanno deciso di aumentare leggermente i prezzi per proteggere questo settore evitando che i coltivatori lo abbandonino. Le variazioni delle materie prime dovute alle difficoltà dei contadini e la riduzione dei volumi d’acquisto sono le ragioni principali alla base dell’aumento dei prezzi dei confetti e della linea cosmetica Natyr Altromercato. È il caso del burro di Karité con i produttori di Karethic in Burkina Faso messi a dura prova da un’infestazione che ha colpito le piante nel 2018.

Ci sono tuttavia prodotti per i quali, invece, gli effetti sui prezzi sono contrastanti. Si prevedono, ad esempio, possibili aumenti su diversi alimenti che utilizzano ingredienti derivati dalla lavorazione delle fave di cacao, come gli snack al cioccolato, ma è prevista al contempo una piccola riduzione per una tipologia specifica di cioccolato Altromercato, il Compañera, come conseguenza del cambio nella filiera di lavorazione. 

Oltre a spiegare le motivazioni che stanno alla base delle variazioni di prezzo, è giusto ricordare che esse sono inevitabili per il mantenimento della qualità dei prodotti, in termini di ingredienti e di produzione. Sono poi fondamentali per il commercio equo e solidale i criteri della giusta retribuzione ai lavoratori e la trasparenza del prezzo per fornire ai soci e agli amici delle Botteghe elementi di comprensione dei principali fattori che influenzano il contesto del commercio equo. Un modo, anche per la Cooperativa Colibrì, di rendere partecipi coloro che entrano nelle nostre Botteghe di alcune scelte legate a una logica di corretta sostenibilità.

Home News Contact About