Al fianco di Medici senza Frontiere

Pubblicato da info@coopcolibri.it il

Anche nelle Botteghe Colibrì l’iniziativa di Altromercato a favore di Medici Senza Frontiere

Migranti e popolazioni in fuga: sono questi i temi al centro dell’alleanza tra Altromercato – la maggiore organizzazione di Commercio Equo e Solidale in Italia (www.altromercato.it) – e Medici Senza Frontiere – la più grande organizzazione umanitaria indipendente di soccorso medico (www.medicisenzafrontiere.it).

Dal 20 giugno, Giornata Mondiale del Rifugiato, nell’ambito della campagna sociale “Insieme creiamo un altro vivere”, Altromercato affianca Medici Senza Frontiere nella campagna #Milionidipassi e si unisce all’appello rivolto all’opinione pubblica e ai governi per restituire umanità al tema delle migrazioni forzate di milioni di persone in fuga da guerre e povertà, per garantire il diritto di tutti ad avere salva la vita.

Simbolo di questa collaborazione è un quaderno equosolidale, realizzato a mano dagli artigiani del progetto Prokritee in Bangladesh. Acquistandolo nelle Botteghe della Cooperativa Colibrì a Cuneo (corso Dante 33), Borgo San Dalmazzo (via Garibaldi 19), Fossano (via Garibaldi 8) e Mondovì (via S. Arnolfo 4), 1 euro per ogni quaderno sarà devoluto come contributo concreto alle attività di Medici Senza Frontiere.

Questa iniziativa vuole essere un primo passo per scrivere insieme un’altra storia, fatta di accoglienza e vicinanza, e per essere a fianco di chiunque stia percorrendo la strada lunga e faticosa verso “un altro vivere”.

La collaborazione con Medici Senza Frontiere è la continuazione dell’impegno di Altromercato (di cui la Cooperativa Colibrì è socia), che ha sempre messo al primo posto la dignità delle persone e la vicinanza a persone svantaggiate. Molti prodotti equosolidali sono frutto del lavoro di chi ha vissuto, direttamente o indirettamente, il fenomeno delle migrazioni. Alcuni produttori vivono in territori attraversati dai flussi migratori, altri in Paesi che nel sono meta o punto di partenza del viaggio verso una vita migliore. Testimoniano che il fair trade offre la possibilità di un lavoro dignitoso nella propria terra e di un’educazione per i propri figli, che crescono così con competenze e strumenti di sviluppo migliori.

Per saperne di più: www.altromercato.it #unaltrovivere